top of page
  • Immagine del redattoreDott. Francesco Marsilli

A me gli occhi!: cos'è L'auto-ipnosi e come si utilizza

Spesso le persone che non conoscono l'ipnosi la pensano come una condizione rara e sotto il loro controllo, o comunque poco presente nella nostra vita. La verità è molto distante da questa affermazione.

Una ricerca americana conclusasi nel 2016 ci dice che tutti noi entriamo ed usciamo spontaneamente da stati spontanei alterati di coscienza almeno 10 minuti ogni 90 minuti, tutti i giorni. Dunque la nostra mente va naturalmente in stati di autoipnosi molto più spesso di quanto pensiamo. È un meccanismo che la mente utilizza in modo spontaneo quando sa che il corpo può andare "con il pilota automatico" e la mente nel frattempo può pensare ed elaborare le informazione non essendo distratta da ciò che il coro fa.

Questo meccanismo spontaneo si chiama autoipnosi ed è il modo che la nostra mente utilizza per lavorare in modo più efficace quando al corpo non serve un controllo consapevole. Avete mai provato quella sensazione in cui state guidando e arrivate a destinazione senza rendervi conto che strada fatto fatto? o se sei mamma ti è mai capitato, guardano negli occhi tuo figlio durante l'allattamento, di perdere la cognizione del tempo? la stessa cosa succede ad uno sportivo immerso nella sua prestazione, mentre leggiamo un libro che ci piace, mentre ammiriamo un paesaggio, mentre parliamo intensamente con un caro amico. Ma anche quando subiamo un grave trauma o un lutto improvviso. Tutti questi sono stati di autoipnosi. L’autoipnosi è quindi un meccanismo totalmente naturale e spontaneo della nostra mente che lo utilizza quando serve in modo automatico e al di fuori del nostro controllo. In quanto Esperto di Tecniche Ipnotiche Rapide ho imparato a controllare in modo volontario questo fenomeno e insegno a fare lo stesso anche ai miei pazienti. Cioè un modo controllato e volontario per passare da uno stato normale di coscienza ad uno stato di totale rilassamento ipnotico, facendo quindi esattamente ciò che la nostra mente fa in modo spontaneo, ma in modo volontario.


A cosa serve l'autoipnosi ?

Si è detto che lo stato ipnotico è uno spazio temporale in cui la nostra mente focalizza le energie su un singolo compito che le è necessario in quel momento. L’induzione autoipnotica è un metodo che serve alla persona per controllare volontariamente il sorgere di questo stato. I suoi utilizzi sono diversi e tutti molto utili: aumento della capacità di studio, concentrazione su un’attività lavorativa, concentrazione per parlare in pubblico, aumento delle performance in un’attività sportiva, capacità di addormentarsi entro pochi minuti, riposare durante la giornata (5-10 minuti di autoipnosi corrispondono al riposo che potremmo fare in 1-2 ore), placare l’ansia e lo stress, gestire emozioni prorompenti, vivere con più leggerezza alcune situazioni particolarmente stressanti.

59 visualizzazioni

Comments


bottom of page